perchè ci vogliono ancora risultati per sconfiggere il virus e il suo contagio…purtroppo molto allarmante, soprattutto tra i più giovani!” come ribadito da Marina Maroncelli vicepresidente ANLAIDS in FVG, e da Claudia Colli dirigente medico al Centro Malattie Trasmissione Sessuale dell’Azienda Sanitaria di Trieste, intervenute alla cerimonia di consegna degli elaborati della mostra.

Elaborati che verranno utilizzati ed esposti dall’Azienda Sanitaria per sensibilizzare alla  prevenzione. Infatti le statistiche indicano, come emerge dai dati di Anlaids Onlus, che l’80% di ragazzi giovani contrae tuttora infezioni da rapporti non protetti… e il contagio purtroppo inizia così. Ma ecco il risultato della nuova votazione delle cartoline “ADV vs AIDS“,create per sensibilizzare ed esposte in concorso:

classificata n.09 realizzata da Anna Camin

classificata n.06 realizzata da Eleonora Spessotto

classificata n.13 realizzata da Deianira Zamaro

La cerimonia di chiusura di “Advertising versus AIDSavvenuta in Sala Cammarata, mercoledì 25 marzo 2015, alla presenza del Magnifico Rettore Maurizio Fermeglia, del Direttore Vicario di Dipartimento Andrea Favretto, insieme ad ospiti e studenti partecipanti al contest, conclude un percorso iniziato e finito proprio con una mostra.

Dai-Avrai, nato del 2007 con 20didee e con la prima edizione della mostra “Il buon lavoro premia… (è la pubblicità, bellezza)” non è stato solo un corso di lezioni ma, un concorso di ideeper fare “incursione” nel mondo della creatività.

E non è stato un gioco, in questi otto anni, dare voce alla voglia di esprimersi di tutti. Per gli Studenti, come occasione per fare curriculum, e per le tante associazioni Onlus coinvolte, che lottano per farsi sostenere. E’ stata una bella avventura, un episodio che ci auguriamo sia capito, perché nessuno è immune dalla creatività! Parola troppo spesso abusata ma, insita in ognuno di noi.

Questo è stato possibile grazie all’appoggio dato sin dall’inizio all’iniziativa, da molti colleghi ed amici, dall’ex Preside della Facoltà di Scienze della Formazione prof. Giuseppe Battelli, che ha sostenuto con entusiasmo il progetto di creatività applicata a temi sociali, che fosse occasione di esperienza pratica per gli Studenti del Corso di Laurea Magistrale in Comunicazione Pubblica, d’Impresa e Pubblicità. Grazie al sostegno dei miei Maestri creativi Pasquale Barbella e Franco Moretti, di Gabriele Biffi e di  ADCI Art Directors Club Italiano, per i premi e le valutazioni della prestigiosa giuria di Milano. (Un abbraccio a Enzo Marigonda e Franco Moretti, che resteranno sempre nei miei pensieri.) Grazie alla stretta collaborazione con Anna Illy e Giovanna Pacco, presidente e direttore dell’associazione onlus “Goffredo de Banfield“, che hanno patrocinato il concorso dall’inizio.  Un contest che ha affrontato di volta in volta la sfida con diversi partner prestigiosi, come  il Comune di Trieste che ha condiviso alcune  tematiche da Ocio alla truffa,Idee Contro la violenza alle donne, a Trieste GREEN, queste ultime realizzate con la ViceSindaco Fabiana Martini. E grazie all’aiuto di Chiara Valenti Omero, presidente di Maremetraggio – Short Film Festival, che con il festival di cortometraggi ha dato voce in alcune edizioni alle varie iniziative degli anni scorsi, come quella di prevenzione al tumore al seno, sviluppata con Bruna Scaggiante,  presidente della LILT a Trieste.

Dai-Avrai è stato questo… ed è tutto qui.